Le domande più frequenti

HO UN FONDO PENSIONE, E’ POSSIBILE RICHIEDERE L’ANTICIPO DI UNA SOMMA PER L’ACQUISTO DELLA PRIMA CASA?

Si. L’anticipazione può essere concessa in qualsiasi momento, per gravi motivi di salute e dopo 8 anni di permanenza nel Fondo per l’acquisto della casa o per esigenze personali.

 

Se l’anticipazione è richiesta per l’acquisto o la ristrutturazione della prima casa (per l’iscritto o per i figli) il massimo richiedibile è il 75% del capitale, stesso limite vale anche per le spese sanitarie. Per ogni altra esigenza personale, il limite massimo dell’anticipazione è invece il 30% della posizione maturata.

POSSO FARE A MENO DI ASSICURARE L’AUTO SE NON MI SERVE?

Certo che sì, si può fare a meno di assicurare un veicolo se non circolante. Un'accortezza però, parcheggiala in garage o comunque dentro la tua proprietà. Infatti se il mezzo viene lasciato anche semplicemente parcheggiato in una strada o in un’area pubblica, puoi essere soggetto a contravvenzione. ​

COSA SUCCEDE SE MI DIMENTICO DI FARE LA REVISIONE ALL’AUTO?

La mancata revisione dell’auto, per qualsiasi motivo, è una violazione del codice della strada e come tale è soggetta ad una sanzione amministrativa che va da euro 169 a euro 680. Ma non è tutto: si subisce anche la “sospensione dalla circolazione” del mezzo fino a che non si ha effettuato la revisione del mezzo stesso. E’ possibile circolare solamente al fine di recarsi presso uno dei centri autorizzati alla revisione.​

HO UN FONDO PENSIONE IN CUI VERSO DA DUE ANNI I MIEI RISPARMI. HO AVUTO UNA SPESA IMPREVISTA, POSSO SALTARE IL VERSAMENTO PER QUEST’ANNO?

Certo che sì, se per un certo periodo non sei in grado di versare, non sei obbligato a farlo, e puoi saltare il versamento.

Puoi decidere di anno in anno quanto vuoi versare, non c'è un versamento minimo ma è ovvio che la prestazione finale dipende da quanto hai versato nel periodo lavorativo.

IN QUALI CASI NON PUO' ESSERE ATTIVATA LA PROCEDURA DI RISARCIMENTO DIRETTO DEL SINISTRO E DI CONSEGUENZA LA MIA COMPAGNIA NON PUO' LIQUIDARMI DIRETTAMENTE IL DANNO?

I casi in cui l'indennizzo diretto NON si applica sono più numerosi di quel che si pensa e, in tali casi, per ottenere il risarcimento dall'altra Compagnia devi provvedere alla gestione autonoma del sinistro, per questo il supporto di un legale per recuperare il danno diventa importante:

 

- QUANDO I VEICOLI COINVOLTI SONO PIU' DI DUE

- QUANDO UNO DEI DUE VEICOLI NON E' REGOLARMENTE ASSICURATO

- QUANDO UNO DEI VEICOLI NON E' STATO IMMATRICOLATO IN ITALIA

- QUANDO UNA DELLE PARTI COINVOLTE NON E' UN VEICOLO A MOTORE

- QUANDO SONO COINVOLTI PEDONI, CICLISTI O BENI IMMOBILI

- QUANDO UNO DEI VEICOLI E' UN CICLOMOTORE CON TARGHINO

- QUANDO IL DANNO NON E' DERIVANTE DA CIRCOLAZIONE STRADALE

- QUANDO LE LESIONI RIPORTATE PROVOCANO UN'INVALIDITA' SUPERIORE AL 9%

- QUANDO NON C'E' IMPATTO TRA I VEICOLI

- QUANDO UNO DEI VEICOLI E' UNA MACCHINA AGRICOLA O UN VEICOLO SPECIALE

COSA SUCCEDE SE MI DIMENTICO DI FARE LA REVISIONE ALL’AUTO?

La mancata revisione dell’auto, per qualsiasi motivo, è una violazione del codice della strada e come tale è soggetta ad una sanzione amministrativa che va da euro 169 a euro 680. Ma non è tutto: si subisce anche la “sospensione dalla circolazione” del mezzo fino a che non si ha effettuato la revisione del mezzo stesso. E’ possibile circolare solamente al fine di recarsi presso uno dei centri autorizzati alla revisione.

SE FACCIO UN MUTUO IN BANCA PER L’ACQUISTO DI UNA NUOVA CASA, SONO COSTRETTO A STIPULARE ANCHE L’ASSICURAZIONE CON LA BANCA?

No, la scelta con quale soggetto stipulare l’assicurazione è libera, non vi è l’ obbligo di stipulare il contratto con la banca.

In caso di acquisto di immobile gravato da mutuo bancario, la banca può altresì richiedere di inserire obbligatoriamente un testo di vincolo in polizza.

Il vincolo va ad interessare unicamente la partita fabbricato in merito alle garanzie incendio, fulmine, esplosione, scoppio e caduta di aeromobili, mentre non va ad interessare le altre garanzie potenzialmente presenti, come il furto, la responsabilità civile del fabbricato, i danni elettrici, la rottura di una tubazione d’acqua ecc.

L’obbligo quindi riguarda solamente l’apposizione del testo di vincolo in polizza, ma non va ad interessare il soggetto stipulante il contratto.

 

Tuttavia, capita sempre più spesso che le banche “vincolino” l’erogazione del mutuo alla stipula della polizza assicurativa sull’immobile presso di loro: ma questa è un’altra storia…

SE HO UN INCIDENTE CON UN’AUTO NON ASSICURATA COSA POSSO FARE PER RICEVERE UN RISARCIMENTO ?

Nel caso di incidente con auto non assicurata, recuperare il danno è più difficile e complicato a livello burocratico. Si deve inviare una richiesta di risarcimento al fondo vittime della strada accedendo via internet al portale CONSAP e scaricando gli appositi moduli. Si deve tener conto comunque che hanno la precedenza nella liquidazione i sinistri in cui i danneggiati hanno lesioni e, in ogni caso, si viene liquidati con detrazione di una cospicua franchigia.

Per gestire questi eventi è sempre utile avere la garanzia “TUTELA LEGALE”, in modo da poter incaricare un legale (solitamente a tua scelta, in dipendenza della tua Compagnia di assicurazione) che si occuperà dell’intera gestione della pratica. Se sei un socio-assicurato ITAS hai inoltre la possibilità, ovviamente prima che l’evento possa accadere, di richiedere la garanzia “COLLISIONE CON VEICOLI NON ASSICURATI”, che risarcisce questa tipologia di danni entro un massimale stabilito.

Vedi le CGA di polizza in questo link e, se vuoi saperne di più, non esitare a contattarci:

 

http://www.gruppoitas.it/documents/10179/400160/Fascicolo+Informativo+Mutua/703a8292-9fc6-47ad-babd-8f2604ccebde

Se vuoi consultare tutte le nostre FAQ fai clic QUI